HOME PAGECopyrights 1987 - 3 stars *** Hotel

SPECIALE - Itinerari - Visite guidate

Spoleto e dintorni

Santa Maria di Giacobbe su Sasso di Pale.


Le grandi strade della Cultura: un valore per l'Europa Luoghi d'Arte Italiana Tre Luoghi d'Europa Legati dal Culto delle Marie. Saintes Maries de la Mer in Camargue - Santa Maria Salome a Veroli - Santa Maria Giacobbe su Sasso di Pale. Apertura dell'Eremo di
Santa Maria di Giacobbe sul Sasso di Pale. E' un luogo interessantissimo. Pale é un'antica divinitá pagana della pastorizia. Nella sommitá del Monte di Pale 1000 mt. é stato rinvenuto un tempio pagano. Il Sasso di Pale ha una forma piramidale che domina la cittá di Foligno e una buona fetta della Valle spoletina. A mezza costa del Sasso di Pale é situato l'Eremo di Santa Maria di Giacobbe. L'Eremo consta di un edificio con pianta rettangolare di 9 x 4 metri del 1295 più antico e di altri due edifici residenza degli eremiti che custodivano il tempio. Probabilmente le rocce intorno erano abitate da qualche eremita giá dal 500. All'interno della Chiesa dedicata a Maria di Giacobbe (madre di Giacomo, secondo la tradizione popolare e la legenda era una delle donne pie che si ritirò per penitenza in questi luoghi dopo aver presenziato alla passione e crocefissione di Cristo) vi sono moltissimi effreschi bizzantienggianti tra cui il più importante é la riproduzione (del XIV secolo) del "Volto Santo", una croce presente nella Cattedrale di Lucca, meta di moltissimi pellegrinaggi. Il Cristo con tunica immerge i piedi nel Sacro Graal. Le connessioni al filone legendario Bretone é palese. Inoltre un documento presente nella vicina Abbazia di Sassovivo del XIV secolo, descrive appunto la credenza popolare della presenza di Maria in quei luoghi. I Monaci Benedettini di questa Abbazia riuscirono con vari interventi a sfruttare le acque del fiume Menotre che passa per Pale in ben tre salti, sfruttando in modo ottimale la forza motrice del corso d'acqua in questione, per varie produzioni, non ultima quella cartaria, che probabilmente forní la carta per la stampa della prima Divina Commedia. Dei tre luoghi citati in titolo, non occorre dire nulla su Saintes Maries dela Mer in Camargue, luogo in cui ancora la legenda vuole siano sbarcate le 3 Marie. Su Santa Maria Salome a Veroli (Lazio) si può in breve dire che vi insiste una legenda secondo la quale su un luogo impervio del monte si sia trovato un'urna contenente i resti della Santa; é il primo luogo in cui si diffuse il culto di S.Maria di Jacobi (S.Giacomo, San Jacopo o Santiago, uno degli Apostoli di Gesù) probabilmente diffuso dai monaci dell'Oriente che passavano per il Centro Italia. Per visitare il Santuario occorre attendere i responsabili per le visite guidate (rarissime) o contattare in Paese l'addetto che ha la chiave per accedervi all'interno. Consigliabile é di seguire alcuni "riti" di purificazione. Prima di avviarsi al Santurario bisogna ricalcare con il piede l'impronta di tacco in rilievo nella roccia che la tradizione vuole sia stata lasciata dalla stessa Santa Maria di Giacobbe, che rimane all'inizio del sentiero. Poi attraversare il Menotre, il fiume. Infine salire la ripida salita a piedi nudi sul selciato. E' una passeggiata di circa 20 minuti. Buon'avventura!